Oxholm D, Knudsen UB, Kryger-Baggesen N, Ravn P.Dipartimento di Ginecologia ed Ostetricia, Odense University Hospital, University of Southern Denmark, Denmark.L?endometriosi in postmenopausa è rara.Il presupposto di questo studio è la revisione della letteratura su questo argomento.Metodo: E? stata eseguita la ricerca sul med-line dei lavori esistenti su tale argomento.Viene discussa la terapia ormonale sostitutiva ed il rischio di tumore in queste pazienti.Risultati: Sono stati trovati 32 casi in letteratura di pazienti con endometriosi in postmenopausa.La più comune localizzazione di malattia è stata nell?ovaio.Gli estrogeni stimolano la endometriosi.Vi è un rischio di ricorrenza di endometriosi o di comparsa di nuova malattia dopo la menopausa nei pazienti che assumono la terapia estro-progestinica sostitutiva specialmente in quelli che utilizzano la sola terapia estrogenica.Il trattamento proposto in questi pazienti è stato di asportazione chirurgica dell?utero e delle ovaie.Vi è stata solo una piccola esperienza con gli inibitori della armatasi.Il rischio di insorgenza di una neoplasia è stato dell?1%.I pazienti in menopausa con endometriosi hanno un aumento del rischio di tumore ovario ed apparentemente di altri tumori.Il rischio di trasformazione in tumore è più elevato nei pazienti che assumono estrogeno terapia.anche se questo aspetto non è ancora ben spiegato.Conclusioni: Anche se la endometriosi in postmenopausa è una rara condizione essa aumenta il rischio di trasformazione tumorale.Questo rischio è minore nei pazienti sottoposti a terapia sostitutiva postmenopausa con estroprogestinici rispetto ai pazienti con terapia di soli estrogeni.La terapia sostitutiva quindi deve essere riservata solo ai pazienti con severi sintomi da menopausa e se indicata deve essere eseguita solo con combinazione estro-progestinica.Acta Obstet Gynecol Scand. 2007 Sep 4;:1-7