fbpx
skip to Main Content

Dolly la pecora, il primo mammifero clonato al mondo è morta venerdì, lo hanno confermato i suoi creatori all’Istituto di Roslin della Scozia. I veterinari diedero al mondo la pecora 6 anni fa, è stata una iniezione letale ad uccidere Dolli poiché malata di una grave malattia polmonare. La nascita di Dolly a luglio 1996 famosa in tutto il mondo , mandò alle stelle le critiche e fece temere che creature umane potessero essere clonate. Il Dott. Harry Griffin, capo dell’istituto ha affermato che le infezioni di polmone sono comuni nelle pecore anziane. “Gli esami che condurremo porteranno ad alcune scoperte significative,” ha asserito in un comunicato che annuncia la morte. Alla nascita di Dolly, difese la creazione dell’animale affermando che la ricerca avrebbe potrebbe aiutare a produrre trattamenti nuovi per molte malattie. Clonaid, una società fondata dal movimento di Raeliani che crede che l’umanità fu creata da extraterrestri, annunciò la nascita del primo clone di creatura umana. Ma gli scienziati dubitano in quanto non è stata verificata mai con prove di DNA indipendenti. Dolly fu prodotta prendendo il nucleo di una cella dalla ghiandola mammaria di un animale adulto, usando una corrente elettrica, introducendo il nucleo nella cellula uovo di un’altra pecora. Dolly divenne madre ad aprile 1998 quando partorì un agnello, di sesso femminile chiamata Bonnie.

Londra – Reuters

Iscriviti alla newsletter

Consigli e indicazioni per vivere in modo sano l'endometriosi.

Back To Top
Cerca